Panoramica

Villaggio Mancuso, nato nei primi decenni del XX secolo come rifugio montano per i residenti di Catanzaro, si è trasformato nel corso degli anni in una vivace destinazione turistica incastonata tra i monti Femminamorta e Gariglione, nel cuore della Sila. Specialmente negli anni ’50 e ’60, questo idilliaco villaggio ha iniziato a espandersi, abbracciando uno spirito alpino con la costruzione di incantevoli casette in legno bianco e nero che evocano le tradizionali baite svizzere.

Col tempo, Villaggio Mancuso ha visto la nascita dei primi alberghi e di una varietà di attività ricreative, trasformando l’esperienza turistica da semplice soggiorno in abitazioni private a una completa offerta di accoglienza. Ora, i visitatori possono immergersi in un’ampia gamma di attività all’aria aperta: dalle escursioni a piedi lungo sentieri immersi nella foresta, al ciclismo su percorsi montani, fino alla scoperta della flora e fauna locale in escursioni guidate.

 

Abilita notifiche OK No grazie